questione migranti

Scontro Renzi – Salvini sulla questione migranti

La questione migranti è divenuta ormai una spina nel fianco del nostro Paese. Gli scontri e la propaganda politica che fanno presa su questo tema si sprecano e l’ultimo botta e risposta via social fra il segretario del PD, Matteo Renzi e quello della Lega, Matteo Salvini non ha fatto altro che alimentare le polemiche già montate con lo scandalo delle presunte relazioni fra ONG e Scafisti.

In una recente intervista Renzi afferma la necessità di mantenere il pugno di ferro contro quelle ONG che non hanno aderito al patto sottoscritto nei giorni scorsi per la regolamentazione dei salvataggi nelle acque territoriali italiane. “È giusto che chi viene salvato venga accolto temporaneamente in Italia ma non possiamo accogliere tutti” ha detto il segretario PD sottolineando la necessità delle manovre previste dal programma del PD fra cui:

  • Aiutare i migranti nel loro paese d’origine;
  • Lo Ius Soli;
  • Numero chiuso sulla base della capacità di accoglienza per i diversi paesi.

Con questa affermazione l’ex premier si scaglia nuovamente contro l’Europa ed in particolare i Paesi dell’ Est che ancora rifiutano di aprire le loro frontiere e accogliere anche la minima quantità pattuita con il programma Triton. La minaccia di Renzi è quella di sospendere i flussi di denaro verso quei paesi che si rifiuteranno di adempiere a quanto pattuito.

Salvini su Facebook replica così al programma in 3 fasi proposto da Renzi: “Folle e razzista, lo fermeremo.#stopinvasione #andiamoagovernare”. La questione migranti è insomma ancora aperta e non accenna ad attenuarsi nemmeno con le nuove misure cautelative per bloccare le comunicazioni fra ONG e Scafisti. Cosa dovremmo aspettarci in futuro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *