Ecco le nuove agevolazioni fiscali per autotrasportatori

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente diffuso un articolo di cui vi riporteremo qui sotto un estratto, in cui delinea anche per il 2019 le agevolazioni fiscali relative a quelle società ed imprese che si occupano di trasporto merci, sia in proprio che per conto di terzi. Le nuove norme aiuteranno suddette aziende a rientrare di alcuni costi previa presentazione del modello F24.

Le imprese di autotrasporto merci – conto terzi e conto proprio – possono recuperare nel 2019 fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo (tramite compensazione in F24) le somme versate nel 2018 come contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. Anche quest’anno per la compensazione in F24 si utilizza il codice tributo “6793”.

Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) è prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta 2018, nelle seguenti misure:

– 18,00 euro per i trasporti all’interno della Regione e delle Regioni confinanti. La deduzione spetta anche per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello spettante per i medesimi trasporti nell’ambito della Regione o delle Regioni confinanti;

– 30,00 euro per i trasporti effettuati oltre tale ambito.

Per approfondimenti e chiarimenti ulteriori vi invitiamo a prendere visione dell’articolo completo sul sito internet dell’ Agenzia delle Entrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *